Trieste attraverso la sua storia

Dal colle di San Giusto
La nascita

Presumibilmente nella prima metà del 3000a.C., sull'altura che oggi è conosciuta come colle di San Giusto, si sviluppo un villaggio che, data la sua posizione prospiciente al mare, divenne ben presto il punto di convergenza tra le vie di traffico terrestre, provenienti dall'interno Europa, e quelle marittime, aperte sul mercato del mare Mediterraneo.

Nei millenni seguenti, prosperando un fiorente commercio, questo villaggio (conosciuto nell' antichità come Tergeste, che significava città - mercato ("Terg" significava mercato ed "este" significava città) crebbe di densità, allargando la sua area urbana lungo i fianchi del colle. Quando Tergeste era una colonia romana, fu saccheggiata due volte dai Gepidi, ma Ottaviano riuscì a vincere questi barbari e Trieste fu nuovamente ricostruita dai soldati romani. Ottaviano fece circondare la città con solide mura, delle quali ci sono ancora resti, e fece costruire due acquedotti e molte strade.

A quel tempo Trieste visse un vivace sviluppo economico. Il mare Adriatico era nei rapporti commerciali con le province meridionali dell'Impero Romano molto importanti e Trieste ebbe una grande importanza, perchè assunse la navigazione lungo la costa istriana. Al tempo di Traiano, Trieste si estendeva sul colle nei pressi del mare, dove oggi si trova la città vecchia. La città aveva dodicimila abitanti e possedeva due piccoli porti. Ci fu un lungo periodo di benessere e pace, la basilica, il forum, e il tempio capitolino, che si trovava allora direttamente sul mare, sono una dimostrazione di ciò.
La "Decima Regio Venezia et Istria" sembrava essere un'oasi di pace.

Pianta della città all'epoca di Traiano Appena nell'anno 394, quando la cosiddetta "battaglia della bora" fu vinta dall'Imperatore Romano d'Oriente Teodosio, mutò il destino della città. Questa battaglia diede inizio alla decadenza di Roma. La "Decima Regio", la porta orientale dell'Italia, fu poi più volte percorsa da eserciti. Molte sanguinose battaglie furono disputate, ma Trieste non fu direttamente coinvolta: poichè si trovava in una posizione lontana dalle vie di passaggio, le furono risparmiati infatti molti attacchi, che invece sopportarono molte altre città dell'Italia del Nord.

I secoli seguenti furono però per Trieste secoli di oscurità. Nel 539 Trieste divenne parte dell' Impero Romano d'Oriente, e godette di nuovo una certa stabilità fino all'arrivo di Carlo Magno.

Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2008